venerdì 20 settembre 2013

Teatro in Carcere: il Protocollo d'Intesa


Questo il documento inviatoci dal CNTiC: 
Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere
dove potete leggere il contenuto del Protocollo d'Intesa steso tra:

il Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria del Ministero della Giustizia 
il Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere

Per ingrandire cliccare sulle immagini









giovedì 19 settembre 2013

Teatro in Carcere: un evento storico


Si è tenuta a Roma il 18 settembre 2013, presso la sede dell'Istituto Superiore degli Studi Penitenziari
La Cerimonia per la sottoscrizione del Protocollo d'Intesa tra il Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria del Ministero della Giustizia e il Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere.

Questo importante evento segna un momento storico che dà il via ad un maggior coordinamento per quanto riguarda il Teatro e le Arti applicate, all'interno delle Case Circondariali.

Per il Ministero della Giustizia, hanno presenziato alla cerimonia il Capo Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria Giovanni Tamburino e il Direttore Generale dell’ISSP Massimo De Pascalis; per il Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere: il Presidente Vito Minoia, il Segretario organizzativo David Aguzzi e Antonio Turco, Gianfranco Pedullà, Michalis Traitsis.

da sinistra: Ricca, De Pascalis, Tamburino, Minoia

Durante lo svolgimento della Cerimonia si è parlato di percorso comune, coordinamento, progetto, collaborazione, queste sono state le parole chiave che hanno delineato la stesura del Protocollo, rafforzando l'unione verso una direzione già intrapresa da tempo, che vede i detenuti attivamente coinvolti negli spettacoli teatrali, sottolineando come ciò può migliorare il reinserimento di quelle persone che abbisognano di un recupero sociale all'interno delle carceri o aiutare, comunque, anche chi vive una vita a detenzione prolungata 

Nelle foto qui sotto il momento della firma del Dott. Minoia e del Dott. Tamburino:

Qui riportiamo la lettera giuntaci dal Dott. David Aguzzi e-mail
della Segreteria Organizzativa CNTiC che ci ha fatto avere anche le foto dell'evento


Roma, 18 settembre 2013



Mercoledì 18 settembre presso la sede dell’ISSP (Istituto Superiore di Studi Penitenziari),  è avvenuta la Cerimonia per la sottoscrizione del Protocollo d’intesa  tra il Ministero della Giustizia - Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria (DAP) e il Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere.
La delegazione del CNTiC era rappresentata dal Presidente Vito Minoia, il Segretario organizzativo David Aguzzi, Antonio Turco, Gianfranco Pedullà e Michalis Traitsis.

Per il Ministero della Giustizia hanno presenziato alla Cerimonia il Capo Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria Giovanni Tamburino e il Direttore Generale dell’ISSP Massimo De Pascalis.

Un risultato importante e storico, sottolineato nel discorso di apertura dal Capo di Dipartimento Giovanni Tamburino, che ha auspicato come questa sottoscrizione del Protocollo possa aprire la strada ad altre iniziative simili nell’ambito della cultura e di tutte quelle attività teatrali e artistiche nell’ambito delle carceri. Si è inoltre soffermato sull’esperienza storica dell’attività di teatro in carcere, riconoscendo il valore educativo e riabilitativo dell’espressione attorale. Esperienza  trentennale e presente in più di cento carceri, come ha appunto ricordato Tamburino.

Il Direttore dell’ISSP ha tenuto a sottolineare le possibilità e potenzialità che potrà avere il Protocollo nella promozione della formazione e della ricerca e studio, annunciando ufficialmente che la Drammaturgia penitenziaria sarà inserita nella formazione dell’ISSP.

Infine il Presidente del CNTiC Vito Minoia ha confermato l’urgenza di una qualificazione del teatro in carcere in Italia attraverso l’organizzazione di iniziative di formazione strutturate e approfondite. Alla luce dei risultati conseguiti dalle molteplici esperienze longeve e significative su tutto il territorio nazionale, oggi è possibile cercare una pratica più consapevole nei metodi, nelle funzioni, negli obiettivi del teatro in carcere. 

Segnaliamo anche due importanti recensioni dell’avvenimento: sulla rivista Vita  
David Aguzzi - Segreteria Organizzativa CNTiC -  e-mail

lunedì 16 settembre 2013

Teatro in Carcere: Comunicato Stampa


Comunicato Stampa dal CNTiC

Cartoceto, 16 settembre 2013

Cerimonia per sottoscrizione Protocollo d’Intesa tra Ministero della Giustizia -  DAP, Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria e il Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere. Roma 18 settembre 2013.


Mercoledì 18 settembre 2013 alle ore 11.00 
presso l’ISSP Istituto Superiore di Studi Penitenziari – Roma 
(Via Giuseppe Barellai, 135/140 – ROMA) 

si terrà la
Cerimonia per la sottoscrizione del Protocollo d’Intesa 
tra
Ministero della Giustizia -  DAP, Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria 
e il Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere.

Alla Cerimonia saranno presenti il Capo del Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria Dottor Giovanni Tamburino, il Dottor Massimo De Pascalis, Direttore generale dell'Istituto Superiore degli Studi Penitenziari,  il Dottor Stefano Ricca, Direttore della Casa di reclusione di Rebibbia, il Professor Vito Minoia, Presidente del Coordinamento  Nazionale del Teatro in Carcere.

La sottoscrizione del Protocollo si configura come un processo di collaborazione stabile e continuativo tra il DAP e Il Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere, con l’obiettivo di avviare un percorso comune per realizzare uno stabile coordinamento delle diverse esperienze teatrali presenti a livello nazionale in oltre cento Istituti Penitenziari.
Con la sottoscrizione del Protocollo si avvia un percorso che prevede  di mettere a sistema le esperienze teatrali, nonchè studi, ricerca, formazione e diffusione delle manifestazioni teatrali in carcere.
Il Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere attraverso i suoi 39 aderenti si impegna con proprie strutture e risorse  a sostenere le attività di studio e ricerca dell’ISSP, a realizzare uno stabile coordinamento volto a rafforzare, anche attraverso un’attività formativa, i processi di conoscenza dei detenuti e le attività educative a loro rivolte.

Associazione Teatro Necessario Onlus Genova